Viandante, sono le tue orme
la strada, nient’altro;
viandante, non sei su una strada,
la strada la fai tu andando.
Mentre vai, si fa la strada
e girandoti indietro
vedrai il sentiero che mai
più calpesterai.
Viandante, non hai una strada,
ma solo scie nel mare.

Comincia con questa poesia di Antonio Machado il libro di Luca Sciortino, Oltre e un cielo in più. Un viaggio da Occidente a Oriente senza prendere aerei, un progetto liberatorio dalla routine quotidiana diventata pressante e angosciante. Quand’è che ci rendiamo conto di avere tutto ma allo stesso tempo di non godere di nulla?
Da questa consapevolezza nasce il desiderio di partire per quattro mesi, di percorrere oltre diecimila chilometri.
Dalla Scozia al Giappone per immergersi totalmente in paesaggi e culture.
Un viaggio per riscoprire quanto di davvero bello e autentico rimane in un mondo in costante omologazione.
Un itinerario dentro se stessi.

Quanti di noi hanno sognato almeno una volta di lasciare tutto e partire?

di Angelica Carta