Il tema 2022: la Meraviglia

La Rete PYM di Fiere e Festival, fondata nel 2018 da Elba Book Festival, Festival Giallo Garda e Fiera del Libro di Argonautilus (Sardegna) sceglie per il 2022 il tema unico della “Meraviglia”.

La Rete Pym, cui dal 2022 aderiscono anche il Microfestival delle Storie e Officine Wort, è l’unica rete di Fiere e Festival in Italia: un patto tra soggetti interessati alla promozione del libro e della lettura per stimolare un’azione coordinata e collettiva orientata alla diffusione e valorizzazione della lettura come strumento di benessere individuale e sociale. La Rete Pym si occupa di fiere, festival e manifestazioni culturali nella ferma convinzione che la lettura sia un bene su cui investire per la crescita dell’individuo e della società, oltre che uno strumento straordinario per l’innovazione e lo sviluppo economico e sociale delle comunità.

Perché abbiamo scelto la meraviglia? Perché è un’esperienza di rottura improvvisa e disorientante che fa traballare il terreno sotto i piedi e dà la sensazione di essere su una piccola barca catapultata in mare aperto senza bussola né mappe per orientarci. Un’esperienza in cui la sorpresa per il nuovo e il terrore dell’ignoto convivono, come ricorda Aristotele parlando del θαῦμα (thauma) come origine del filosofare: nella meraviglia ci perdiamo, non siamo più in grado di affermare con sicurezza cos’è il mondo ma diventiamo un’esistenza sospesa che barcolla e pone domande. La meraviglia è un’esperienza legata al nostro rapporto solitario con l’enigma dell’esistenza e ci fa produrre domande di senso. Per questo l’incontro con l’Altro, l’apertura all’Altro e alla sua storia suscita meraviglia, e allo stesso modo il teatro, la visione di un film o lettura di un libro e la capacità di inoltrarsi nella sua trama è meraviglia. Lasciarsi trasportare in un viaggio tra le parole in grado di modificare noi stessi è meraviglia.

Le date di Fiera del Libro di Argonautilus: 29 settembre – 4 ottobre nel Sud Sardegna

I nostri partner: Villaggio Asproni

E’ con grande piacere che vi annunciamo il nascere di una collaborazione, proprio in occasione della Fiera del Libro 2021 con il Villaggio Asproni di Seddas Modizzis – Iglesias.

Nonostante abbia superato il secolo di vita e il tempo e gli uomini non abbiano avuto clemenza nei suoi riguardi, il Villaggio Minerario Asproni rimane ancora oggi uno dei pochissimi esempi di architettura mineraria privata ancora in piedi ed emblema per eccellenza della miniera di Seddas Moddizzis.

Oggi quell’opera riprende slancio attraverso il Progetto VIL.MIN.AS. (non a caso acronimo di VILLAGGIO MINERARIO ASPRONI)
Nato per volontà delle sue due sorelle, il Progetto è partito nel 2020 dalla ricerca, dallo studio e dalla minuziosa raccolta dei documenti storici sul Borgo e la sua Miniera presenti presso gli Archivi Storici di Iglesias, raccogliendo così l’eredità del Dr Lorefice con rinnovato impegno, entusiasmo e passione.
Nell’autunno del 2020 ha inoltre preso avvio l’opera di bonifica e pulizia dei tanti spazi verdi presenti nell’antico Borgo, finalmente liberati dalle macerie, così come il ripristino degli spazi destinati un tempo alla socialità come il cortile delle scuole elementari, il cui selciato in pietra ha rivisto la luce dopo decenni di buio.
L’obiettivo è e resta quello di bonificare, recuperare e valorizzare tutta l’Area per scopi eminentemente culturali, educativi, divulgativi e turistico/ambientali. Il Villaggio non diventerà pertanto un Villaggio vacanze ma resterà fedele a sé stesso come Luogo della memoria pronto ad accogliere i visitatori con veri e propri percorsi didattici ed essere contestualmente un Centro di Arte e Cultura e Luogo di accoglienza.

A fine 2020 il Progetto VilMinAs è stato lanciato sui Social Network (facebook e instagram) con l’account @villaggiominerarioasproni e sul web attraverso il sito ufficiale www.villaggiominerarioasproni.it

La parte della Fiera del Libro 2021 che si svolgerà a Villaggio Asproni, la scoprirete seguendo i nostri eventi… 😉

Ospiti2021: Nadia Paddeu

Nata a Cagliari, cresciuta a Nuoro e diventata adulta a Firenze, città dove ho studiato archeologia e istituzioni medievali. Nel 2009 insieme a due amiche crea Libriforas, un’associazione che si occupa di promozione del libro e della lettura. Da allora si occupo di progetti culturali sul territorio regionale e nazionale collaborando con vari soggetti pubblici e privati, tra cui Festival di letteratura per ragazzi Tuttestorie, AIB, Associazione Hamelin di Bologna.
I suoi ultimi lavori si sono concentrati sulla formazione di gruppi di lettori volontari (presso il Sistema Bibliotecario del Montiferru e la Monserratoteca), e su percorsi di scrittura in collaborazione con la Scuola Baskerville. Nel tempo che rimane ho un piccolo studio in cui scrivo, penso, progetto e aiuto le persone a connettersi con le storie che vorrebbero raccontare.

Lettori e Territori

Alla Fiera del Libro 2021 #quandosietefelicifatecicaso ✨🥰🎉
📅 domenica 03 ottobre 🕖17:00 📍 Antica Tonnara Su Pranu
“Lettori e Territori”, incontro con il mondo dei Festival per parlare di promozione della lettura e della cultura del Libro in Italia, oggi.
Con la partecipazione di: Maurizio Cristella (Fiera del Libro – Argonautilus), Aldo Dalla Vecchia (Festival GialloGarda) Lorenza Garbarino (Isola dei Libri, Carloforte), Francesca Spanu (Festival Letterario del Monreale, San Gavino), Rosario Russo (OltreNero, Acireale). Modera: Cecilia Ricciarelli (Libreria Italiana Le Nuvole di Barcellona)