Per il Maggio dei Libri 2020, FieraOFFWEB, un contributo di Claudia Aloisi, autrice di “Flavia’s End” Condaghes Edizioni

Due sirene in un bicchiere, Federica Brunini, edito da Feltrinelli.

Al b&b delle “Sirene Stanche”, sull’isola di Gozo, non si arriva per caso. Lo si conosce solo tramite passaparola, e vi si è accolti dopo aver scritto una lettera che motivi la propria richiesta di soggiorno. Questa bizzarria è solo il primo ingrediente di una ricetta, unica ogni volta, che viene distillata per gli ospiti dalle proprietarie Dana e Tamara. Le due donne, una dedita a yoga e cucina, l’altra artista silenziosa e misteriosa, scelgono con cura chi ricevere per quella che promette di essere una “vacanza detox” per corpo e anima. E i cinque nuovi ospiti, Eva, Jonas, Olivia, Lisa e Lara, sono tutti in cerca di tregua, o di fuga, dalla loro vita quotidiana. Quello che ancora non sanno è che nei pochi giorni della loro permanenza presso le “Sirene Stanche” compiranno in realtà in viaggio dentro loro stessi, per portare alla luce le loro sofferenze, capirle e accoglierle, e quindi superarle.

Anche se alcuni sviluppi sono facilmente prevedibili, ci si lascia volentieri irretire dal canto di queste Sirene, che garantiscono la serenità solo perché loro stesse l’hanno conquistata al prezzo di un duro dolore. Federica Brunini scrive un romanzo lieve e benefico, che dipinge paesaggi e vite con la grazia di un acquerello. È capace di creare per noi un micromondo nel quale vorremmo tutti fermarci per sempre, ma dal quale alla fine è necessario partire. Perché partire è parte del processo di guarigione, è l’ingrediente finale della ricetta magica che porta ad abbracciare davvero una nuova, più piena vita.