Piero Sanna

pierosanna

Pietro SANNA (detto Piero) è nato a Benetutti (Sassari) il 5 Ottobre 1943.

All’età di dodici anni ha iniziato a lavorare nel campo agro-pastorale, frequentando saltuariamente le scuole elementari. Arruolatosi nell’Arma dei Carabinieri nei primi anni ’60, presta servizio presso il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Milano. Ha sempre dedicato il suo tempo libero alla Cultura e all’Arte Cinematografica. 

Nel 1972 è stato ammesso al corso triennale serale Scuola Civica del Cinema di Milano.

Nel 1975 consegue il diploma di Operatore Cinematografico, con ottimo risultato.

Nel 1976, è stato scelto dalla Scuola del Cinema come operatore di ripresa per una collaborazione a un filmato in video per la Biennale di Venezia per la regia di Ermanno Olmi.

Dal 1979 realizza una serie di documentari sull’Arma dei Carabinieri.

Nel 1986 ha collaborato alla realizzazione del film “Lunga vita alla Signora” di Ermanno Olmi (Assistente Volontario).

Nel 1987, realizza “Mascaras” un cortometraggio a sfondo antropologico, sui rituali della “mascara Sarda”. Il filmato è stato acquistato dal Dipartimento Scuola Educazione della Rai Radiotelevisione Italiana.

Nel 1989 realizza “Vita di un giorno”, cortometraggio ambientato a Milano sul servizio preventivo dell’Arma dei Carabinieri a Milano.

Nel 1989 collabora alla realizzazione al filmato “Italia 90” per la regia di Ermanno Olmi.

Nel 1991 realizza “Chida Santa” film ambientato nella Sardegna Centrale sui riti della Passione durante la Settimana Santa.

Nel 2003, gira il lungometraggio “La Destinazione”, film dichiarato di Interesse Culturale Nazionale per motivi Artistici  e Culturali, finanziato dal Ministero dello Spettacolo e RaiCinema e distribuito da Mikado.

Con il film “La Destinazione” ha partecipato a vari festival e rassegne:

PREMI E RICONOSCIMENTI

Film “La Destinazione”

Divulgazione Nazionale, 9 maggio 2003 MIKADO Distribuzione S.p.A.

  • 12° Festival Cinematografico di scrittura e Immagine Chieti- Pescara 2002.

(Premio Miglior film Opera Prima).

  • 27° Montreal Festival Des Films du Monde 27 Agosto 7 Settembre 2003

Panoramica Europea in concorso Opera 1°

  • 51° Festival Internacional de cine de San Sebastian dal 18 al 27 Settebre 2003

In concorso Sezione Opera 1° ( Ritirato per il Festival di Montreal)

  • VII° Gallio-festival Cinematografico, del cinema Italiano 2003.

(Premio opera prima del Pubblico).

  • 21° Edition Cinematografica ANNECY Francia, Cinema Italien 2003.

(Premio speciale della Giuria).

  • Rassegna Cinematografica SACHER, 2003. (Bimbi Belli)

Miglior Regia e Miglior Dibattito (Premio del Pubblico)

  • 12° BATIK Perugia Festival Cinematografico.

(premio HOLLYWOOD –PARTY (Miglior Film Italiano 2003).

  • 6° Festival du film Italien AIACCIO (Corsica) Francia dal 9 al 13 Marzo 2004 (1° premio della giuria del Festival)

Paolo Zucca

foto-bio-900px-01

Dopo la laurea in Lettere Moderne, frequenta la Scuola RAI per sceneggiatori e si diploma in regia alla N.U.C.T. di Cinecittà. Oltre a un lungometraggio, ha scritto e diretto corti, documentari e spot pubblicitari, ricevendo numerosi premi in tutto il mondo. Il cortometraggio L’Arbitro ha vinto il  David di Donatello e il Premio Speciale della Giuria a Clermont-Ferrand. Il lungometraggio L’Arbitro ha aperto le Giornate degli Autori alla 70° Mostra del Cinema di Venezia. Paolo è nato nel 1972 e vive tra la Sardegna e Roma.

Sara Camboni

Sara Camboni

Sono nata il 5 Maggio 1995 a Iglesias (CI). Dopo il Liceo Artistico, mi sono trasferita a Torino per frequentare l’Accademia Albertina, nel dipartimento di Grafica d’Arte-Incisione.

Nel 2016 ho aperto un laboratorio di incisione calcografica, che mi ha dato modo di collaborare con studenti dell’accademia e artisti, tra i quali Fatma Bucak nel 2017, con un progetto per la Biennale Internazionale dell’arte contemporanea di Göteborg.

Dopo il diploma di Laurea, nel 2018, mi sono iscritta in filosofia all’Università di Torino.
Attualmente sono impegnata nel progetto FA#minore, iniziativa editoriale indipendente, che tratta tematiche di carattere generale, interpretate da un punto di vista artistico.
Tutte le pubblicazioni di FA#minore sono interamente realizzate a mano, mediante incisione xilografica e linoleografica.
Dal 2015 collaboro con l’associazione Argonautilus e dal 2016 con la Fiera del Libro di Iglesias e con il Big Blue Festival come visual designer, occupandosi dei soggetti e degli aspetti grafici e artistici.

Gianni Tetti

Gianni Tetti

Gianni Tetti nasce e vive a Sassari. Specializzato in tecniche di narrazione per cinema e tv, ha conseguito un dottorato in Storia e Critica del Cinema. Ha scritto e diretto il documentario Un passo dopo l’altro, è sceneggiatore del lungometraggio SaGràscia(regia di Bonifacio Angius). Suoi racconti sono stati pubblicati su Frigidaire, Il Male, Atti Impuri, Prospektiva e in diverse antologie, tra cui E morirono tutti felici e contenti (Neo Edizioni, 2008). Sempre per Neo Edizioni, nel 2010, ha pubblicato il libro I cani là fuori.

 

^2643F6503F2D918808ADB7E1B360933D5E2D9E00C328BF28DB^pimgpsh_fullsize_distr