Matteo Colombo alla Fiera del Libro di Iglesias 2020

Matteo Colombo, giornalista e scrittore, in libreria con il romanzo noir “Q.B.” (Edizioni Unicopli, 2019), è nato a Voghera nel 1976.
È direttore responsabile del settimanale “Il Popolo”.
Ex allievo della scuola “Holden” di Torino (presso la quale, tra il 2011 e il 2018, ha frequentato tre corsi di storytelling), ha scritto racconti pubblicati in numerose riviste, guide turistiche che sembrano romanzi e un monologo teatrale. Tra gli altri, nel 2002 ha vinto il concorso “20.02.2002 Un mercoledì da Italiani” organizzato da Beppe Severgnini su Italians e nel 2011 il primo premio al laboratorio di scrittura “Io scrivo” del “Corriere della Sera” con il racconto “Magari disturbiamo” uscito nella collana “Inediti d’autore” (RCS Quotidiani).
È stato autore e conduttore di “Bauci” in onda su Radio PNR

Aldo Dalla Vecchia alla Fiera del Libro di Iglesias 2020

Aldo Dalla Vecchia, nato a Vicenza nel 1968, è autore televisivo e giornalista da più di 30 anni. Ha firmato programmi come Target a Verissimo, e ha collaborato con testate come Corriere della Sera e TV Sorrisi e Canzoni. Da quattro anni è il coordinatore editoriale di Mistero Magazine.
Ha pubblicato Rosa Malcontenta (Sei, 2013), Specchio segreto (Sei, 2014), Vita da giornalaia (Murena, 2015; Pegasus, 2020), Amerigo Asnicar, giornalista (Murena, 2015), Piccola mappa della nostalgia (Pegasus, 2016), Abracadabra (Pegasus, 2017), La capra crepa –  333 reati linguistici (Pegasus, 2018), Generazione Five – 40 anni di tivù commerciale in 40 figurine (Pegasus, 2018), Abracadabra, lo spettacolo continua (Pegasus, 2019), Mina per neofiti – La vita, la voce, l’arte di una fuoriclasse (Graphe.it, 2020). Da Rosa Malcontenta e Vita da giornalaia sono stati tratti gli omonimi spettacoli teatrali. I suoi libri hanno vinto numerosi premi.

Andrea Marcolongo alla Fiera del Libro Iglesias 2020

Andrea Marcolongo, nata nel 1987 e laureata in Lettere classiche presso l’Università degli Studi di Milano, è una scrittrice italiana attualmente tradotta in 27 Paesi.
Autrice de “La lingua geniale. 9 ragioni per amare il greco” (Laterza, 2016) e de La misura eroica (Mondadori, 2018), scrive per TuttoLibri de «La Stampa».
Traduttrice dal greco, visiting professor presso l’Universidad de Los Andes di Bogotá e l’UNAM di Città del Messico e presidente 2019 del Festival de l’histoire di Blois, è stata finalista in Francia al Prix des Lecteurs. Ora vive a Parigi.

In libreria con il suo nuovo saggio, dedicato all’etimologia “Alla fonte delle Parole” (Mondadori Libri), qui lo racconta in un’intervista bellissima per “La Repubblica”.