Letto in Corsia

“Letto in Corsia” – letture animate a favore dei piccoli pazienti del reparto di Pediatria dell’Ospedale CTO di Iglesias.

Il Progetto, in collaborazione con la Direzione Sanitaria e il Personale Medico, è a cura del NAT14 e del professor Massimo Lumini.
Libro di riferimento per i più piccoli: “Il Topo sognatore e altri animali di paese” di Franco Arminio Rrose Sélavy editore, per raccontare anche ai bambini il tema della Fiera #lapadronadellafesta

 

Edere Scientiam Hominis et Orbis

“Edere Scientiam Hominis et Orbis”

L’uomo, la natura e i cieli nelle opere del ‘600 e ‘700.
Una selezione di volumi del Seicento e del Settecento appartenenti al fondo antico della Biblioteca storica diocesana, patrimonio librario del Collegio gesuitico, attraverso il quale i Gesuiti espressero una vitalità culturale di altissimo livello.

Si tratta di opere che, in seguito alle profonde trasformazioni culturali prodotte dalla Rivoluzione scientifica, hanno dato luogo ad una nuova visione della natura, del mondo e dell’universo.

Cos’è la Fiera del Libro di Iglesias

Nel centro storico di Iglesias, Piazza Pichi, Piazza LaMarmora, Piazza Municipio e vie di collegamento, la Fiera del Libro di Iglesias è una quattro giorni all’insegna della promozione della lettura e della cultura del libro, in un’ottica di condivisione, conoscenza e scoperta, che coinvolge le Scuole, gli Istituti culturali, i Musei, le Istituzioni, e le Associazioni del territorio.

Le date prescelte (22-23-24-25 aprile) non sono casuali. Comprendono la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore (23 aprile) celebrata in tutto il mondo, in particolare nella ricorrenza di Sant Jordy a Barcellona, e il 25 aprile, Festa della Liberazione, occasione di riflessione, discussione e stimolo per l’incontro e lo scambio di idee.

La Fiera del Libro di Iglesias è un progetto dell’Associazione ArgoNautilus.

 

RASSEGNA STAMPA

DERT

Dert, è quando sorridi, ma se guardi bene in fondo agli occhi vedi il dolore.

A vent’anni esatti dai tragici avvenimenti che hanno sconvolto la Bosnia, DERT si muove nei luoghi della memoria di un paese segnato dalla guerra ma non è un racconto di vittime o di dolore. Testimonianza di una straordinaria esperienza collettiva fondata sulla dignità e sul lavoro. Un esempio di convivenza a dispetto di tutti i nazionalismi.

Un docufilm dei fratelli Mario e Stefano Martone. Con la partecipazione del fotografo di guerra Mario Boccia.

Alla Fiera del Libro di Iglesias 2017

http://www.dertdoc.it/